Dalla parte del paziente

Per iniziare

La casa rimane il luogo ideale in cui ricevere trattamenti medici, terapie o cure di riabilitazione da personale qualificato; infatti nel loro ambiente consueto i pazienti, malati cronici e non autosufficienti stanno meglio, si sentono meno soli e si allevia così anche il peso della malattia e la sofferenza. Per noi è importante che le persone che ci sono affidate non si sentano abbandonate, per questo, quando serve, siamo a disposizione per dare loro assistenza continua e tutto il supporto necessario, anche psicologico interiore, umano, affinché si sentano a loro agio.

È importante saper chiedere aiuto nei momenti di difficoltà, non tutto va vissuto da soli.

Il paziente deve avere la sicurezza che non sarà costretto a vivere il suo stato necessariamente da solo ma delle persone competenti sono a sua disposizione per sollevarlo da una condizione di disagio e migliorare, senza dare nulla per scontato, la sua qualità di vita.

BeeCare offre il suo servizio a utenti che abbiano compiuto la maggiore età, non solo le persone anziane hanno diritto alle prestazioni, ma chiunque abbia bisogno di un aiuto, un sostegno, che abbia problemi sanitari, certificati dal medico di famiglia che può in tal modo favorire il mantenimento a domicilio del suo paziente.

Come accedo al servizio?

Per attivare il servizio è sufficiente telefonare al recapito indicato concordando un incontro presso il suo domicilio con la Direttrice Sanitaria. Durante questo incontro il professionista sanitario valuterà i suoi bisogni sanitari e assistenziali e le proporrà le modalità per l’attuazione del suo piano di cura. Le spiegherà inoltre in modo preciso gli obiettivi e le modalità con cui effettueremo le prestazioni. Gli operatori saranno qualificati e professionalmente formati alle attività che dovranno svolgere. Gli accessi del personale verranno stabiliti con lei e si svolgeranno con una programmazione concordata.

Chi verrà a casa mia?

Al suo domicilio si recherà la figura sanitaria più adatta alla sua situazione, ad esempio per le prestazioni infermieristiche, un infermiere, per le cure di base un assistente di cura. Tutti i nostri collaboratori seguiranno le indicazioni contenute nel suo piano di cura personalizzato. Gli operatori si qualificheranno mostrando un tesserino di riconoscimento.

L'Assicurazioni di Malattia si assumerà i costi delle prestazioni?

Le prestazioni di cura devono essere prescritte dal vostro medico, la vostra Assicurazioni di Malattia si assume i costi per le prestazioni per le cure a domicilio secondo l’articolo 7 “OPre”. La fattura delle prestazioni obbligatorie viene inoltrata direttamente all’Assicurazioni Malattia. Le prestazioni non previste dalla LAMal, vengono fatturate direttamente all’utente, che potrà, dopo il pagamento, richiedere il rimborso all’Assicurazioni Malattia complementare.

Mia sorella, 70 anni, non autosufficiente, vive con me da anni, attualmente è ricoverata in ospedale e ha bisogno di continuare a fare flebo a casa, come potete aiutarmi?

E’ importante avere una lettera di dimissione da parte dell’ospedale con le prescrizioni terapeutiche aggiornate. In sintesi l’ospedale segnala le necessità delle persone in termini di cure sanitarie a domicilio. BeeCare si metterà in contatto con l’ospedale, il medico di famiglia e concorderà sulla data della dimissione al fine di dare continuità alle cure. Quindi la Direttrice Sanitaria o, in sua assenza , l’infermiere, verrà al domicilio concordando preventivamente l’appuntamento per la presa a carico e la successiva assistenza.

Mio padre ha necessità di un prelievo a domicilio, cosa devo preparare?

Deve preparare o liberare un piano di appoggio, rispettare l’eventuale obbligo di digiuno (che verrà indicato dall’infermiere o dal medico in base agli esami da eseguire), indossare indumenti comodi in modo da scoprire agevolmente il braccio dove verrà effettuato il prelievo, illuminare adeguatamente la stanza.

Sono una donna di 43 anni, mi sono infortunata fratturandomi la clavicola, non riesco ad eseguire la doccia autonomamente, vivo con mia madre che è molto anziana e non è in grado di aiutarmi, ho diritto alle prestazioni?

A seguito del suo infortunio, per la limitazione funzionale da cui è affetta, ha diritto alle prestazioni. Dovrà fornire una richiesta da parte del suo medico e in seguito potrà beneficiare delle prestazioni di assistenza e cura al domicilio per un periodo limitato nel tempo ossia fino al momento della guarigione.

Non posso più lasciare mio papà da solo. L’avanzare della sua malattia di alzhaimer fa sì che a volte durante la giornata non si ricorda dove si trova ne chi é. Ho necessità che una persona capace, fidata e d’esperienza, rimanga con mio padre tutto il giorno, tenga la casa, gli prepari il pranzo e lo porti a passeggio.

Le mettiamo a disposizione una persona referenziata, sempre la stessa, che diventerà il punto di riferimento di suo padre e lo accompagnerà durante alcune ore definite della giornata o l’intera giornata.

A seguito di una caduta notturna andando in bagno, ora mia mamma ha paura a rimanere da sola la notte. Come posso fare? Può venire qualcuno a dormire a casa di mia mamma tutte le notti?

Le mettiamo a disposizione due persone, sempre le stesse che verranno a casa di sua mamma la sera alle 20.00 e ripartiranno la mattina alle 08.00, garantendo un servizio di assistenza notturna. Il nostro personale dormirà nella stanza accanto a quella di sua madre e all’occorrenza, sua madre potrà chiamare per essere aiutata e accompagnata.

Aspetto un bambino, sono al 6 mese. Per un problema di sciatica faccio molta fatica nei lavori domestici in casa mia. Ho diritto ad un aiuto?

Il suo ginecologo deve preparare un certificato medico che preveda il servizio di economia domestica. Se ha un’assicurazione complementare, essa copre questo servizio. Le mettiamo a disposizione un’operatrice in economia domestica che verrà a casa sua due o tre ore a settimana per pulizie, bucato, stiro, ecc…

Hai altre domande?

Web marketing Svizzera - Latitude 46 -
Web marketing Svizzera - Latitude 46 -