Doccia o vasca per anziani: la sostituzione e i suggerimenti

Quando subentrano problemi motori riuscire ad adattare la propria routine quotidiana non è immediato, ma con l’aiuto di un assistente di cura e i giusti accorgimenti il semplice gesto dell’igiene personale torna ad essere piacevole e ristoratore, anche per quanto riguarda la scelta della vasca o della doccia.

Modifica vasca da bagno per anzianiDocce per anziani, dimensioni e accorgimentiSedile ribaltabile per doccia

La vasca è uno dei grossi problemi per l’anziano perché per lui è difficile fare il movimento necessario per entrare nella vasca. Fortunatamente ci sono molte soluzioni che permettono di adattare il bagno di un anziano alle sue nuove esigenze motorie. Dai 70 franchi del costo di un’asse per la vasca da bagno a un budget più alto, circa 5.000 franchi, per trasformare la vasca in doccia” spiega il signor Christian Crivelli, direttore commerciale Neolab, azienda specializzata in prodotti per la cura, la salute e il benessere.

Modifica vasca da bagno per anziani

La prima soluzione più semplice è appoggiare alla vasca un’asse che permette alla persona di stare seduta nella vasca ed essere aiutata a lavarsi. Queste assi, di diverse misure, sono dotate di maniglie, come spiega il Sig. Crivelli, che agevolano la stabilità e i movimenti durante l’igiene.

La vasca può essere trasformata in doccia con l’aiuto di un idraulico e di una ditta specializzata – prosegue – che installano un piatto doccia a filo pavimento, abbattendo così tutte le barriere che possono ostacolare i movimenti. Un’alternativa può essere inserire nella vasca una porta d’entrata”.

Se si vuole evitare la trasformazione da vasca a doccia è possibile anche mettere un lift da bagno, un sollevatore che facilita i movimenti. Spiega il signor Crivelli “il lift da bagno è una sedia dentro alla vasca che sale per far entrare agevolmente e in modo sicuro l’anziano nella vasca e poi scende per permettergli di fare il bagno”, ovviamente sempre sotto la sorveglianza del caregiver o di chi ne fa le veci.

Docce per anziani, dimensioni e accorgimenti

Per quanto riguarda le dimensioni ideali di una doccia per anziani, ovviamente molto dipende dallo spazio a disposizione in casa. “La maggior parte degli anziani vive in case non di recente di costruzione – racconta Christian Crivelli – dove quindi non sempre sono possibili tutte le modifiche al bagno. A volte non ci sta il lift oppure la doccia ha dimensioni ridotte. Già con una doccia 80 x 80 è possibile installare soluzioni che permettono di usufruire comodamente dei servizi”.

Tra gli accorgimenti più importanti: eliminare il gradino del piatto doccia in modo da annullare le difficoltà di ingresso e mettere all’interno una comoda doccia, ovvero una sedia per permettere di lavarsi o essere lavato a chi non riesce a stare in piedi.

Se il gradino del piatto doccia non può essere eliminato? “In questo caso è possibile posizionare una rampa che neutralizza il gradino, anche se piccolo” spiega il signor Crivelli.

Sedile ribaltabile per doccia

Un’alternativa alla comoda fissa nella doccia può essere il sedile ribaltabile doccia, che, come spiega Crivelli, “si tratta di un supporto a muro fissato nella doccia con sedile che si può alzare e abbassare”.

Rispetto a uno sgabello fisso ha il vantaggio di rendere lo spazio agibile anche per altre persone che vivono con la persona anziana e che non hanno problemi motori.

Ultima raccomandazione di Christian Crivelli per mettere in sicurezza la casa: “il bagno è il locale più a rischio per il pericolo di cadute, aggiungere maniglie ai muri e tappeti antiscivolo è sicuramente un aiuto per ridurre la probabilità di incidenti casalinghi”.

BeeCare, in collaborazione con aziende specializzate e seguendo le indicazioni del medico, si occupa anche della sicurezza della casa dell’anziano assistito a domicilio, formando il personale di cura e diventando l’unico interlocutore delle famiglie che devono affrontare diversi ambiti di intervento.

Send this to a friend