Deambulatore per anziani: i vantaggi e i consigli

Spitex BeeCare » Notizie » Deambulatore per anziani: i vantaggi e i consigli

Il deambulatore per anziani viene utilizzato da tante persone in avanti con gli anni come supporto importante per la quotidianità.

Dopo un’operazione o dopo un periodo di degenza in ospedale o ancora come mezzo per sentirsi più sicuri quando si cammina per strada o in casa: tanti sono gli usi del deambulatore, tante sono le opzioni tra le quali scegliere.

Ci aiuta a fare chiarezza la signora Seliana Azzalin, responsabile del negozio Neolab di Novazzano, azienda di prodotti per la cura, la salute e il benessere.

Cos’è un Deambulatore e qual’è il suo utilizzo

Il deambulatore anziani è un ausilio per chi ha difficoltà a camminare, sia essa causata da disturbi dell’equilibrio o da problemi agli arti” spiega la signora Azzalin.

È costituito da un telaio metallico che arriva all’incirca alle anche e può essere principalmente di tre tipologie: a quattro puntali, a due puntali e due ruote e infine il rollator o deambulatore a quattro ruote. I

l primo è caratterizzato da quattro gambe metalliche e ciascuna termina con un puntale di gomma a forma piramidale; può anche essere snodabile per un utilizzo più facile ma non adatto a tutti.

Il deambulatore con due puntali posteriori e due ruote anteriori permette una marcia più scorrevole ma i tappeti di casa possono rendere il suo uso difficoltoso. Infine il deambulatore a quattro ruote, che è il più utilizzato per l’esterno”.

I consigli per acquistare il deambulatore anziani

Il prezzo per l’acquisto di un deambulare anziani va da 175 CHF a 290 CHF e anche più per quelli di nuova generazione con struttura leggera in alluminio, ma si può optare per il noleggio se si prevede un utilizzo di breve durata” racconta la responsabile del negozio Neolab, che al di là del prezzo precisa quali sono i criteri migliori per decidere che deambulatore anziani scegliere tra le diverse possibilità.

Il mio primo consiglio è di parlare sempre con il fisioterapista, che è la persona più indicata per decidere quale sia lo strumento migliore per supportare la deambulazione dell’anziano. E’ il fisioterapista infatti che deve valutare gli impedimenti fisici della persona e la sua capacità di mantenere l’equilibrio durante la marcia”.

Dopo il parere di uno specialista entrano in campo le considerazioni pratiche. Non tutti i deambulatori che vanno bene per l’interno sono adatti anche all’esterno e viceversa.

I deambulatori a 4 ruote – prosegue la signora Azzalin – non sono molto adatti per l’interno dove spesso gli ambienti sono stretti e il pavimento è troppo scivoloso; sono invece predisposti per superare alcuni piccoli ostacoli urbani e per affrontare fondi stradali o sterrati. Per la casa sono di fatto più adatti i deambulatori a quattro puntali o quelli a due puntali e due ruote.

Per tutti è sempre importante considerare il luogo dove saranno riposti quando non utilizzati. Se lo spazio è limitato allora il tipo pieghevole può essere facilmente riposto, il trasporto in auto è facilitato e ne beneficiano sia i familiari sia gli assistenti di cura che si occupano dell’anziano. I deambulatori a quattro ruote sono di norma tutti pieghevoli ma i più moderni sono ben stabili anche chiusi”.

Quale deambulatore scegliere

Deambulatore a 4 ruote:  per l’uso in strada e per le distanze più lunghe

L’occasione d’uso è uno dei criteri-guida nella scelta del deambulatore, come spiega Seliana Azzalin: “Per camminare all’esterno il deambulatore a quattro ruote è quasi una scelta obbligata: è stato infatti concepito appositamente per l’uso in strada e per le distanze più lunghe.

Sono infatti sempre dotati di un cestino di metallo o di tessuto, di un sedile e di un porta bastone, oltre che di pneumatici adatti. A quelli di ultima generazione si è aggiunto un appoggiaschiena. Tra gli accessori può essere utile il vassoio, pratico per appoggiare un bicchiere o altri oggetti, oppure l’ombrello o una borsa più capiente.

Quelli di fascia alta offrono anche una pila, un porta borraccia, un telo-contenitore per il trasporto o un lucchetto di sicurezza.

Le misure dei deambulatori

I deambulatori variano da una larghezza di circa 58 centimetri a una larghezza che può raggiungere i 71 centimetri per quelli dotati di sedile” conclude la signora Azzalin di Neolab, che chiude con un’ultima precisazione:

Girello e deambulatore non sono la stessa cosa. Il girello è un deambulatore particolare, munito di una parte che si appoggia al tronco o al bacino con funzione di sostegno della struttura corporea, allo scopo di alleviare il peso a carico degli arti inferiori”.

Send this to a friend